Richiedi informazioni
Richiedi informazioni
Prodotti nel carrello
prodotto N° PZ. Prezzo
netto
Totale carrello:
procedi all' acquisto
BioAksxter®

Modalità d'uso

PROGRAMMA DOSE ANNUA AD ETTARO
1° anno: preparazione 4,3 litri
2° anno: potenziamento 3,2 litri
3° anno: stabilizzazione 2,8 litri
anni successivi: mantenimento 2,8 litri
In caso di superfici inferiori all'ettaro clicca qui
SUPERFICIE DA TRATTARE DOSE PER INTERVENTO COEFFICIENTE
fino a 1.000 mq 100 ml -----
fino a 2.500 mq ----- x 2,5
fino a 5.000 mq ----- x 1,5
fino a 8.000 mq ----- x 1,2
Proporzionare la dose ad ettaro alla superficie da trattare e moltiplicare per il coefficiente
Esempio: pomodoro in serra, superficie di 2.000 mq
Per 10.000 mq occorrono 400 ml a trattamento
Per 2.000 mq occorrono: 80 ml x coefficiente 2,5 = 200 ml

Nel caso di colture colpite da fitopatologie resistenti  è fondamentale raddoppiare il dosaggio dei primi 3 interventi. Inoltre, sono opportuni interventi di preparazione a tripla dose o secondo valutazioni tecniche.

Cadenza degli interventi

  • Bio Aksxter® M31 va impiegato durante tutto il ciclo vegetativo.
  • Effettuare i primi tre trattamenti ogni 15 giorni ed i successivi ogni 30 giorni fino alla vendemmia + 1 preinvernale.

Modalità di distribuzione

  • Le dosi indicate possono essere diluite in qualsiasi volume d'acqua e distribuite, indifferentemente per via radicale o fogliare, con qualsiasi mezzo a disposizione e con qualsiasi condizione metereologica.
  • Bio Aksxter® è miscibile con ogni altro prodotto e può essere impiegato in qualunque fase fenologica e di coltivazione, anche durante la fioritura e la raccolta.
  • Dosi superiori a quelle indicate non danneggiano mai la pianta.

Note

  • Nella preparazione del terreno dei nuovi impianti effettuare un trattamento almeno 15 giorni prima del trapianto.
  • Il trattamento preinvernale è di basilare importanza per salvaguardare la capacità vitale della pianta nel periodo di riposo quando è più vulnerabile e a mantenere al massimo l'energia per il germogliamento. 
  • La bagnatura delle barbatelle con 50 ml per ettolitro prima della messa a dimora, riduce ulteriormente lo stress da trapianto e favorisce l’attecchimento.