Balconi fioriti con gerani: svelati i segreti per fare invidia ai vicini

“Io amo moltissimo le piante di geranio, ho un bellissimo terrazzo con appese alle ringhiere alcune cassette di questi fiori colorati. Lo scorso anno abbiamo messo le balconiere con tanti gerani e devo dire che come impatto visivo è veramente stupendo.”

coltivare gerani bio aksxter
Gerani coltivati con Bio Aksxter®

“Volevo condividere con voi la mia gioia. I vicini si stupiscono come faccio ad avere i fiori sempre così belli e che fioriscono così a lungo. Adoro i fiori e con il vostro prodotto ho visto che sembra quasi il giardino dell’Eden. Veramente bellissimo.”

E se chiudessimo gli occhi per un istante e ci trasferissimo nel Südtirol… Cosa sarebbe l’Alto Adige senza quei bei balconcini lignei che straboccano di gerani? In Tirolo i gerani sono una tradizione: uno spettacolo di gerani pendenti che rimbalzano da balcone a balcone come in un gioco di specchi opposti; un incanto sotto il cielo di montagna, dove perfino una persona poco sensibile al colore e alla grazia non può restare indifferente!

gerani

Tipi di gerani: vuoi scoprire il mondo di Elmer, l’elefante variopinto?

I gerani che vediamo sui davanzali, sui terrazzi, nei giardini o lungo le strade che riempiono di colore il nostro paesaggio appartengono al Genus Pelargonium, volgarmente chiamati “gerani”. Ad oggi sono presenti in natura più di 1000 varietà di Geranio, di queste circa 280 sono specie selvatiche. Solo in Sud Africa, la casa originaria del Pelargonium, crescono più di 250 varietà.

Il geranio appartiene alla famiglia delle Geraniaceae (Geraniaceae) che offre una grande molteplicità di forme di crescita, foglie e fiori. Può essere diviso in macrogruppi, che a loro volta portano con sè molte varietà diverse:

coltivare gerani con bio aksxter tipi di gerani

  • Gerani pendenti, comunemente chiamati Gerani parigini ed il cui nome scientifico è Pelargonium peltatum. Sono i classici gerani per balconi lussureggianti, come la serie “Cascade” o la famosa “Ville de Paris” rosa. I suoi rami possono superare i 2 metri di lunghezza.
  • Geranio zonale o Pelargonium zonale, è la tipologia più comune di Geranio. A crescita verticale, è chiamato Zonale per la caratteristica presenza di un’area dalla tonalità più scura, simile ad un cuore, nella parte centrale delle foglie.
  • Geranio edera che deve il suo nome al portamento ricadente ed alla forma delle foglie, simile a quelle della pianta d’edera. A fiore semplice o doppio.
  • Gerani odorosi, detti anche Pelargoni profumati devono il loro nome al profumo molto intenso delle loro foglie, anche se non c’è niente di più astratto del concetto di “profumo”. Le più diffuse fragranze sono il limone (Pelargonium Crispum), l’arancio o l’agrume (Pelargonium x citrosum), la menta piperita (pelargonium tomentosum), la rosa (P. graveolens, P. radens, P. capitatum), la mela (Pelargonium grossalarioides) e gli aromi cosiddetti ‘pungenti’ come “cannella”, “pepe”, “pino”, “melissa”, “noce moscata”, “assenzio”, “muschio”, “zenzero”, “eucalipto”, “cioccolato” e così via.
  • Geranio interspecifico oppure Ibridi, sono un incrocio tra il Geranio Edera e il Geranio Zonale, un innesto che nasce dunque tra piante con crescita verticale e piante con il tipico fogliame dell’edera, ovvero a cascata.
  • Geranio imperiale o Regale conosciuto anche come “Pelargonium Grandiflorum” è caratterizzato da fiori molto grandi e intensamente colorati.
  • Geranio Angel o “Pelargonium Crispum” ha le fioriture estremamente abbondanti con dei bellissimi fiori bicolor rosa o violetto impreziositi da una macchia centrale più scura.
  • Da ultimo, ma non per importanza, come si suol dire, c’è il “Pelargonium Spelacchium”, per gli amici “Geranio Spelacchio”, eppure coltivato, apprezzato e amato da tanti! Basta usare Bio Aksxter® per trasformarlo da Spelacchium a Rigogliosum…

coltivare gerani con Bio AksxterIn quanto alla praticità non c’è nulla di meglio dei gerani per avere una fioritura copiosa, di bassa manutenzione, generosissima e gratificante per l’intera stagione e godere così, di un po’ di colore e bellezza, in mezzo a tanto grigiore.

Troppo visti, troppo banali, troppo facili? Forse per alcuni… Eppure, eppure…il geranio è un vecchio fedele amico, è il compagno affidabile, generoso e poco esigente… In poche parole, dove c’è geranio c’è casa.

coltivazione geranio
Gerani coltivati con Bio Aksxter®

I gerani sono tutti belli

Certo, il fascino delle rose inglesi è innegabile, ma non è riposante ogni tanto una pianta che non devi vegliare continuamente, che non si ammala di macchia nera, che non si offende se per un po’ ti dimentichi di innaffiarla, e soprattutto che fiorisce senza risparmio per mezzo anno ed alla quale basta solo un goccio di concime perché ti regali delle fioriture rigogliose fino all’autunno inoltrato?
E attenti bene, non stiamo parlando di tre ingessati zonali rossi piantati sul davanzale nella solita cassetta… No, anche con essi si può giocare sul raffinato, che ne dite? Per esempio quei deliziosi gerani odorosi che sanno di limone o di mela; o i gerani Tulip con i fiori che sembrano dei tulipani in miniatura

coltivare gerani

Esistono poi tante diversi tipi di Pelargoni che davvero ce n’è per tutti i gusti e per tutti gli usi. Ad esempio, i Macranthum ovvero il Geranio Macrantino, anche noto come Geranio Fantasia, che fiorisce quasi ininterrottamente da Aprile sino ad Agosto, ed ha dei colori così delicati e piacevoli! Se poi parliamo dei Pelargoni Odorosi, è nutrita tra noi la schiera degli appassionati. Perché non piantare un Pelargonium fragrans per un profumo inebriante che si sprigionerà dal vostro Giardino mediterraneo, da mettere magari vicino a Scabiosa ‘Butterfly Blue’, Dorycnium hirsutum o ad Allium tuberosum…

I gerani edera sono altrettanto apprezzabili: possono essere usati anche come piccoli rampicanti su un graticcio e hanno delle bellissime foglie. Spesso la fioritura non è clamorosa, ma si ripete più volte nell’estate ed è compensata da buoni profumi, foglie vellutate o ruvide e spinosette o ancora singolarmente variegate. I gerani edera possono essere felicemente inseriti in composizioni o bordure, affiancati alle salvie, all’Indigo Spires o con al piede il Convolvolus Mauritanicus, oppure ancora accostati alle Verbene in contrasto di colore.  E poi sono generosi, facili da tenere anche dove è freddo. Basta accostarli ad un muro in modo che rimangano protetti e molto asciutti.

gerani edera coltivati con bio aksxter
Gerani edera coltivati con Bio Aksxter®

E che ne pensate dei gerani zonali rossi, specie se il fogliame ha la caratteristica striscia scura, magari in un grande vaso di terracotta su un portico o un patio… Sono semplicemente meravigliosi! Stanno bene con la lavanda, ad esempio oppure circondati dalle aromatiche con cui condividono le esigenze colturali. A proposito, i gerani zonali sono decisamente tornati di moda, un po’ come hanno fatto le ortensie!

Come coltivare gerani rigogliosi? Trucchi preziosi…

In tanti si chiedono “Come coltivare gerani? Quali sono i trucchi per migliorare la fioritura dei gerani?” Ed ora occhio al consiglio di un’amica “geraniofila” che ti spiega cosa succede a coltivare i gerani con Bio Aksxter®, quello che non devi e quello che puoi:

coltivare gerani con Bio Aksxter
Ecco la differenza tra i gerani coltivati con Bio Aksxter® (piano sopra) ed i gerani coltivati senza (piano sotto).
  • non devi sostituirli tutti gli anni! Questa formulazione non si limita a nutrirli, ma li rigenera. Addirittura puoi farti le talee di geranio ed avere nuove piante.
  • Non devi cambiare il terriccio ma solo integrare quello consumato, perché Bio Aksxter® lo rivitalizza.
  • Non devi fare tanti trattamenti, è sufficiente uno alla settimana. Bio Aksxter® dona energia alle tue piante.
  • Puoi risparmiare tempo e soldi anche perché fai meno trattamenti rispetto alle solite concimazioni…
  • Puoi godere della bellezza dei tuoi gerani in barba al tuo vicino, perché sono i più belli!
  • Puoi mantenerli sul balcone fino a stagione inoltrata perché sono più resistenti alle basse temperature.
  • Puoi ottenere fioriture più abbondanti e durature, dai colori sfavillanti e profumi intensi.
  • Puoi evitare trattamenti chimici dannosi alla tua salute ed all’ambiente, perché diventano più resistenti alle malattie, ma se proprio devi farli … Bio Aksxter® è privo di effetti nocivi e disinquina.
  • Puoi contribuire al disinquinamento del sistema terra-acqua-aria, perché nulla va sprecato.

Siccome in tanti ci stanno chiedendo dove si può acquistare questo fertilizzante, ecco il link diretto all’e-shop di Bio Aksxter®: https://www.bioaksxter.com/it/concimi-biologici/

Ti è sembrato utile questo articolo? Allora condividilo sui tuoi social e se vuoi rimanere sempre aggiornato sul mondo agricolo, iscriviti alla nostra Newsletter!

E se desideri che qualche altro argomento venga approfondito nei nostri prossimi articoli, scrivilo liberamente nei commenti. Lo stesso vale anche per qualunque richiesta tu ci voglia fare. Scrivi il tuo commento! 😉

LASCIA UN COMMENTO