La salute dell’ambiente è ormai compromessa: inquinanti, microinquinanti, nanoparticelle, emissioni clima-alteranti, gas serra, CO2 oltre i limiti …
L’inquinamento è una malattia degenerativa dell’ambiente conseguente alle attività umane, pregresse ed in corso, che causando la rottura degli equilibri planetari mette a rischio ogni forma di vita.

La riduzione delle concentrazioni di sostanze inquinanti ed in particolare la bonifica dei suoli, delle acque e dell’aria richiede un nuovo approccio che non si limiti all’analisi del rischio più o meno tollerabile ma che sia oggettivamente valido.

La chimica non può far fronte ai limiti della chimica, la revisione delle concentrazioni soglia di contaminazione lascia il tempo che trova perché Madre Natura non fa riferimento al Panel Intergovernativo per i Cambiamenti Climatici, ma risponde al punto di saturazione.
Non basta Bolle che balla l’ipotetico countdown del 2030.
Solo una tecnologia in linea con i tempi cioè capace di intervenire,  può allontanare il fatidico punto di non ritorno.

salute dell'ambiente X18Y Pegasus EG36-BioAksxter-Almen-XM236-decontaminante
Dal parco scientifico-tecnologico AXS M31: X18Y PEGASUS EG36 utilizzato nella produzione delle cariche magnetiche primarie con capacità pari a 29.8 e 89.4 GigaWatt/mm3 che caratterizzano la formulazione Almen XM236 decontaminante

Cosa si può fare?

L’utilizzo di Almen XM236 decontaminante, formulazione prodotta dall’azienda AXS M31, sulle matrici ambientali contaminate (ad esempio,  dall’uso di pesticidi per l’agricoltura, da sostanze nocive derivanti da processi industriali chimici e farmaceutici, da particelle radioattive emesse dalle centrali nucleari o da armamenti bellici) trasforma le sostanze in strutture organiche di assorbimento ed inerti.

L’utilizzo di  Almen XM236 decontaminante nelle acque di lavorazione dei processi industriali ha effetto sulle emissioni nell’ambiente rendendole a loro volta decontaminanti  (es. acque e vapori  radioattivi nel raffreddamento dei reattori delle centrali nucleari, acque e vapori delle ferriere, acque degli impianti di depurazione, gas e percolati nelle discariche, etc.).

L’utilizzo di  Almen XM236 decontaminante direttamente nell’atmosfera agisce sulle sostanze solide, liquide e gassose derivanti da attività umane accelerando il loro processo naturale di  trasformazione e riducendo la concentrazione di CO2.

Una tecnologia che ha dell’incredibile, basata su nuovi paradigmi della Scienza che riguardano tutti i programmi energetici vitali.

Caricamento programmi energetici su oscilloscopio-BioAksxter-Almen-XM236-decontaminante
Dal centro di ricerca AXS M31: Procedura di caricamento per i programmi energetici vitali di scambio (su oscilloscopio)

Ti è piaciuto questo articolo sulla salute dell’ambiente e Almen XM236  decontaminante?

Allora condividilo sui tuoi social e se vuoi rimanere sempre aggiornato sul mondo agricolo, iscriviti alla nostra Newsletter!

Hai qualche domanda? Scrivici un tuo commento e riceverai quanto prima una nostra risposta! 😉

LASCIA UN COMMENTO