Perché mai lo chiamano il Limone Lunario?

Non è di una semplice pianta di Limone che parliamo ma di una varietà speciale con un nome che è tutto un programma – il Limone Lunario.limone lunario

Non ha niente a che fare con gli sbalzi d’umore o gli alti e bassi della vita quotidiana ma con la sua particolarità, rara tra le piante, di rifiorire ad ogni luna nuova. Anche per questo, il Limone Lunario, viene denominato “il Limone delle quattro stagioni” dato che è possibile gustare i suoi frutti praticamente durante tutto l’anno.

Il Limone Lunario è molto ricercato anche come pianta ornamentale in quanto è in grado di sfoggiare, quasi tutti i mesi, fiori in abbondanza anche in inverno. Infatti, se ben coltivata e tenuta al riparo dal freddo, ripaga la vista e l’olfatto con bellissimi fiori bianchi e col profumo intenso dei suoi limoni.

Come faccio a riconoscere il Limone Lunario?

La pianta del Limone Lunario ha foglie di forma ellittica con apice appuntito di un verde profondo; i fiori all’esterno sono di colore violaceo: quando si schiudono sono di colore bianco intenso oppure leggermente imperlato.

fiori limone lunario

La forma dei frutti è allungata con buccia di colore giallo intenso. La stessa pianta può generare frutti di differente dimensione, a seconda della stagione fruttifera. Il frutto può essere raccolto pure quando è verde, in quanto continuerà a maturare anche successivamente.

Posso coltivare il Limone Lunario in vaso?

Il Limone Lunario è l’ideale per abbellire il giardino o il vostro balcone anche d’inverno. Difatti si presta e si adatta molto bene anche alla coltivazione in vaso.

coltivare limone lunario

La pianta del limone è comunque sensibile agli eccessivi sbalzi termici, è quindi consigliabile scegliere una posizione dove possa godere di un microclima sufficientemente mite.

Anche nelle regioni settentrionali può essere coltivato con ottimi risultati ma, nei periodi di freddo intenso, è buona regola proteggerlo con del tessuto non tessuto (TNT) oppure con altri tipi di coperture.

Come faccio a coltivare il Limone Lunario?

Le condizioni ideali per fare vegetare al meglio il Limone Lunare sono le seguenti:

  • terreno sciolto, profondo e ben drenato,
  • temperature estive alte,
  • inverno mite,
  • una prolungata esposizione al sole con variazioni termiche graduali.

Sono infatti deleterie per il Limone le brusche variazioni di temperatura in quanto ne bloccano il metabolismo col rischio di perdere la fioritura in corso e, di conseguenza, i frutti se non, addirittura, portare al deperimento la pianta stessa.

coltivazione limone lunario

Il Limone Lunario: come e quando lo devo irrigare?

Il Limone Lunario non ama i ristagni d’acqua, ma allo stesso tempo non sopporta periodi prolungati di siccità. Il terreno deve essere umido ma mai zuppo in quanto l’eccessiva presenza di acqua può provocare gravi marcescenze al colletto ed alle radici. Il marciume, se non preso per tempo, può determinare la rapida morte del soggetto.

limone lunario in vaso

Per questo motivo è necessario effettuare, soprattutto in primavera/estate, un’irrigazione costante ma equilibrata. Le innaffiature devono essere frequenti (ogni 10/20 giorni) ma valutate bene in funzione delle condizioni ambientali.

Per i migliori risultati nella coltivazione del Limone Lunario e di tutte le tue piante in vaso e ornamentali affidati a Bio Aksxter®. Modalità d’impiego e tutte le informazioni che ti servono, le troverai qui –> Clicca!

Se questo articolo ti è sembrato utile, metti Mi Piace e non dimenticare di condividerlo sui tuoi social e se vuoi rimanere sempre aggiornato sul mondo agricolo, iscriviti alla nostra Newsletter ;)!

LASCIA UN COMMENTO