La coltivazione del pomodoro in pieno campo e in coltura protetta è altamente specializzata sul territorio italiano.

Pomodori coltivati con Bio Aksxter®
Pomodori coltivati con Bio Aksxter®

Le esigenze del mercato, dell’industria e del consumatore comportano una ripetizione incessante dei cicli produttivi negli stessi appezzamenti o ambienti di coltivazione. La monocoltura ed il massiccio impiego di prodotti chimici comportano un’alterazione degli equilibri biologici favorendo l’attacco di patogeni (funghi, virus, batteri) e determinando condizioni di grave stanchezza del suolo.

Le principali malattie del pomodoro

Oggi, la pomodoricoltura nazionale soffre proprio per l’accentuata incidenza di molte malattie:

  • Peronospora (Phytophthora infestans)
  • Alternariosi (Alternaria solani)
  • Moria delle piantine (Pythium, Phytophthora e Rhizoctonia)
  • Cladosporiosi (Fulvia fulva)
  • Oidio o Mal bianco (Leveillula taurica e Oidium lycopersici)
  • Muffa grigia (Botryotinia fuckeliana)
  • Septoriosi (Septoria lycopersici)
  • Stemfiliosi (Stemphyliumn spp.)
  • Radice suberosa (Pyrenochaeta lycopersici)
  • Nematodi galligeni (es. Meloidogyne)
  • Marciume basale (Fusarium oxysporum f. sp. radicis-lycopersici)
  • Avvizzimento batterico (Ralstonia solanacearum)
  • Cancro batterico (Clavibacter michiganensis subsp. michiganensis)
  • Necrosi del midollo (Pseudomonas corrugata, P. mediterranea)
  • Marciume molle del fusto e dei frutti (Pectobacterium carotovorum subsp. carotovorum), ecc.
  • Tuta absoluta o tignola del pomodoro (Lepidoptera, Gelechiidae)
  • Orobanche ramosa (Phelipanche ramosa (L.) Pomel)
  • Marciume apicale del pomodoro

Piante di pomodoro avvizzite e ripiegate a doccia, infezioni, necrosi e imbrunimenti, macchie nerastre, fenditure profonde (cancri) a carico del fusto, lesioni su frutto di pomodoro, moria delle piante in campo, marciume basale, presenza di muffa su bacche e foglie, piante di pomodoro con foglie che si accartocciano o si arricciano, le bacche che non maturano ma cadono al suolo o marciscono, necrosi fogliare …e così si può continuare all’infinito…malattie del pomodoro

malattie del pomodoro - peronospora del pomodoro_coltivare pomodoro con bio aksxter

malattie del pomodoro _ nematodi pomodoro_coltivare pomodoro con bio aksxter malattie del pomodoro _ marciume apicale del pomodoro_coltivare pomodoro con bio aksxtercoltivare pomodoro con bio aksxtermalattie del pomodoro _ peronospora del pomodoro malattie del pomodoro _ marciume apicale del pomodoro_coltivare pomodoro con bio aksxter (2)malattie del pomodoro _ spaccatura del pomodoro_coltivare pomodoro con bio aksxterMalattie del pomodoro: cause e soluzioni

Le malattie del pomodoro sono, in genere, causate da molteplici fattori di perturbazione (patogeni, parassiti, clima, ecc.) che, agendo singolarmente o congiuntamente, debilitano la pianta causandone scarse o mancate fruttificazioni e di conseguenza la perdita del reddito.

L’agricoltore vive incontenibili infestazioni parassitarie e fitopatologie conseguenti allo sfruttamento dei terreni, a pratiche di diserbo e all’uso indiscriminato di pesticidi, calo della fertilità del suolo, produzioni sempre minori per la scarsa qualità del seme e del materiale vivaistico, per la qualità dell’acqua di irrigazione, in sostanza per la rottura degli equilibri biologici.

Tutto questo, unito alle esigenze imposte dal mercato e dal consumatore, che richiedono un prodotto con uno standard qualitativo e di salubrità sempre più elevato (con limitata presenza di residui o a residuo zero), fa sì che l’imprenditore agricolo, debba agire preventivamente per non rimanere con le tasche vuote.

Coltivazione e malattie del pomodoro: Fusarium, Radice suberosa, Nematodi e Marciume Apicale

Questo video sulla “Coltivazione e malattie del pomodoro: Fusarium, Marciume Apicale, Radice Suberosa e Nematodi” dimostra come con Bio Aksxter® la coltivazione del pomodoro di cinque grandi aziende agricole sia migliorata sensibilmente.

In particolare l’impiego di Bio Aksxter® si traduce in:

  • diminuzione dell’incidenza dei fattori patogeni del pomodoro, con elevata resistenza a fitopatie e a fisiopatie
  • aumento delle difese della pianta verso batteri, virus e malattie fungine
  • resistenza agli stress
  • riduzione delle spaccature delle bacche
  • rivitalizzazione e bonifica dei terreni agricoli destinati alla coltura del pomodoro
  • miglioramento della consistenza e integrità della bacca, importante anche per la trasformazione e la conservazione
  • aumento del peso secco
  • produzioni elevate
  • pezzatura e colorazione uniformi
  • aumento del grado zuccherino (brix)
  • aumento del contenuto di licopene
  • eliminazione dei residui chimici presenti nel terreno e a carico della pianta e dei frutti
coltivare pomodori con bio aksxter (3)
Pomodori coltivati con Bio Aksxter®

Ti potrebbero interessare anche:

Ti è sembrato utile questo articolo? Allora condividilo sui tuoi social e se vuoi rimanere sempre aggiornato sul mondo agricolo, iscriviti alla nostra Newsletter! Hai qualche domanda? Scrivici allora un tuo commento!

LASCIA UN COMMENTO