207 Condivisioni

Orticoltura in serra: come ottenere migliori risultati su coltivazioni orticole e frutticole in serra 

orticoltura in serra
Lattuga coltivata con Bio Aksxter® – Azienda Agricola Ghislandi Lucio

La coltivazione di frutta e verdura in serra richiede cura e attenzione; chi coltiva in serra, infatti, ogni giorno fa valutazioni sulla risposta delle piante, sulle condizioni del terreno, sulla presenza o meno di malattie o parassiti, sulla scelta ed opportunità di impiegare questo o quel prodotto per l’agricoltura, etc.

Ovviamente tutto ciò richiede tempo, soldi e fatica! Con l’impiego di Bio Aksxter® però, è possibile semplificare notevolmente la gestione della propria coltivazione di ortaggi in serra.

coltivazione del pomodoro in serra
Pomodoro coltivato con Bio Aksxter® – Società Agricola Bampa

10 benefici dell’impiego di Bio Aksxter® nell’orticoltura in serra:

  1. Il riequilibrio della pianta ottimizza lo sviluppo vegetativo ed incrementa la produzione.
  2. L’elasticità dei tessuti aumenta, gli internodi presentano distanze regolari, la fioritura e l’allegagione sono elevate durante tutto il ciclo.
  3. Le produzioni si distinguono per omogeneità di pezzatura e miglior colorazione; il periodo di raccolta si prolunga e le percentuali di scarto si riducono.
  4. Maggior consistenza ed elasticità dei tessuti aumentano la durezza dei frutti che si mantiene nel tempo.
  5. L’aumento delle autodifese previene e riduce gli attacchi patogeni e facilita il superamento degli sbalzi di temperatura.

    orticoltura in serra
    Fragole coltivate con Bio Aksxter® – Azienda Agricola Tezza Gabriele & Andrea
  6. L’abbattimento di residui chimici ed inquinanti determina la maggior conservabilità, migliora il sapore, aumenta il °Brix e la percentuale di vitamine ed antiossidanti. Come risulta da atti universitari, l’impiego su cultivar di pomodoro ha dimostrato un aumento pari al 10% del contenuto di licopene, un antiossidante naturale noto per le sue proprietà antitumorali.
  7. I residui colturali si degradano rapidamente evitando l’insorgenza di malattie.
  8. I fenomeni di stanchezza, di eccessiva salinità e le problematiche come nematodi, fusarium e radice suberosa vengono contenute e progressivamente risolte.
  9. Si risolve la problematica delle malattie (ad esempio peronospora, oidio e batteriosi), in particolare durante la raccolta quando non si possono usare prodotti con tempi di carenza.
  10. Le produzioni risultano costanti ed omogenee.
coltivazione orticole in serra
Zucchine coltivate con Bio Aksxter® – Azienda Agricola Dal Maso Graziano

Un esempio tangibile è la testimonianza di un’azienda agricola nel salernitano che produce rucola in serra. Il proprietario, che ha portato la produzione a 1kg/mq ed aumentato il numero dei tagli, è soddisfatto dei risultati ottenuti tanto da estendere l’uso del Bio Aksxter® a tutte le sue serre.

Colture più redditizie, maggior qualità e quantità dalle tue coltivazioni!


Ti è piaciuto l’articolo? Metti “Mi piace” e se pensi che questo articolo possa essere utile a qualcun’altro, condividilo sui tuoi social ed iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre aggiornato!

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

207 Condivisioni

LASCIA UN COMMENTO