52 Condivisioni

Come produrre le migliori barbatelle di vite innestate?

Nella produzione di barbatelle di vite (“Cosa sono le barbatelle di vite innestate? Perché si usano?”) il raggiungimento di rese elevate si ottiene solo partendo da materiale di innesto di altissima qualità. La qualità del legno è determinata dalle condizioni di crescita dalle piante madri e diminuisce progressivamente dopo la raccolta del materiale, durante lo stoccaggio e la conservazione.

coltivazione di barbatelle di vite con Bio Aksxter
Barbatelle di vite coltivate con Bio Aksxter®

Per questo è importante mantenere la capacità del materiale di resistere nel tempo agli attacchi fungini, attecchire, germogliare, formare un buon callo di innesto e radicare.

Ma se le piante madri non presentano crescita e sviluppo ottimali o il legno non è conservato bene, il germogliamento, la formazione del callo e l’attecchimento vengono compromessi, con gravi ripercussioni sulla resa del vivaio e quindi sui costi di produzione.

Coltivazione di barbatelle – la filiera produttiva

L’impiego dell’avanzata tecnologia di Bio Aksxter® nella filiera vivaistica risulta vincente, perché ottimizza le condizioni di sviluppo delle piante madri ed aumenta la vitalità del legno consentendo un perfetto attecchimento.

Le coltivazioni di piante madri trattate con Bio Aksxter® si differenziano per l’elevata produttività: le talee ed i portinnesti prodotti hanno calibri notevolmente più omogenei ed internodi più corti; inoltre la lignificazione e la maturazione delle gemme avviene anche in prossimità degli apici vegetativi; il legno risulta molto elastico e, in caso di grandinate, cicatrizza rapidamente.

Coltivazione di barbatelle di vite con Bio Aksxter®
Coltivazione di barbatelle di vite con Bio Aksxter®

Il suo impiego durante le fasi di stoccaggio e lavorazione del materiale di innesto preserva la continuità dei processi vitali, limitando così la percentuale di scarto; permette la resistenza agli attacchi fungini e la maggior capacità di radicazione; fornisce l’energia necessaria per un innesto perfettamente saldato ed un callo omogeneo, quindi con minori problematiche di disaffinità.

Forzatura delle barbatelle con Bio Aksxter®

L’impiego di Bio Aksxter® in FORZATURA nella produzione di barbatelle di vite, aumenta notevolmente la resistenza alla botrite e favorisce la formazione di germogli turgidi e di internodi corti.

produzione barbatelle di vite
Davide Leonardi dei Vivai Bianchi Carla

Dal 2012 Davide Leonardi dei Vivai Bianchi Carla – Lido di Camaiore (LU), produce 200.000 barbatelle di vite innestate utilizzando la tecnica della forzatura in acqua con il solo utilizzo di Bio Aksxter®. Come egli afferma “… la sua capacità di non far imputridire l’acqua evita l’utilizzo di sali di rame nocivi per la pianta ed inibitori della ripresa vegetativa successiva al trapianto in vivaio. In questo modo otteniamo un attecchimento più rapido, riducendo la disidratazione degli innesti e aumentando le percentuali di resa”.

Bio Aksxter®, modalità d’impiego su barbatelle di vite

Trattamento sul materiale d’innesto – Forzatura e allevamento in vivaio

L’impiego nelle colture di piante madri avviene con la distribuzione di Bio Aksxter® M31 linea agricoltura durante tutto il ciclo vegetativo, dalla ripresa vegetativa fino al riposo.

Nel caso della forzatura in acqua, si consiglia di riempire le casse con una soluzione di 100 ml/hl di Bio Aksxter®. Tale pratica risulta doppiamente vantaggiosa perché oltre al miglior risultato in vivaio offre anche una notevole riduzione dei costi; infatti, la soluzione di Bio Aksxter® e acqua non necessita di smaltimento speciale, anzi può essere riutilizzata in campo come preparazione del terreno prima del trapianto.

Di seguito lo schema degli interventi con Bio Aksxter® del materiale d’innesto, in forzatura e per allevamento a vivaio:

coltivazione delle barbatelle

Perché utilizzare Bio Aksxter® nella produzione di barbatelle?

Produzione di barbatelle di vite
Produzione di barbatelle di vite con Bio Aksxter® -Tecnica di forzatura – Vivai Bianchi Carla

Benefici in forzatura:

  • mantiene più vitali le barbatelle
  • disinfetta e accelera la cicatrizzazione
  • rafforza il callo d’innesto
  • velocizza e rende omogeneo il germogliamento
Coltivazione di barbatelle di vite
Barbatelle di vite coltivate con Bio Aksxter® pochi giorni dopo la messa a dimora – SOCIETA’ AGRICOLA VIVAI F.LLI VINDIMIAN di Salice Vindimian Gianluigi & C.

Benefici in vivaio:

  • bonifica e rivitalizza il terreno
  • riduce gli stress da trapianto
  • aumenta notevolmente la radicazione e la percentuale di attecchimento
  • migliora la lignificazione e di conseguenza la maturazione delle gemme 
  • riduce i danni da stress climatici (siccità, sbalzi termici, grandine …)
  • aiuta a prevenire e ridurre le malattie di breve e lungo periodo (peronospora, oidio, virosi, batteriosi, etc.)
  • diminuisce lo scarto ed incrementa la quantità di barbatelle di prima scelta

Scopri come migliorare la qualità dell’intera filiera produttiva (piante madri, forzatura, vivaio) delle barbatelle innestate e della loro coltivazione con l’impiego di Bio Aksxter®. Ecco i risultati concreti raggiunti dalla SOCIETA’ AGRICOLA VIVAI F.LLI VINDIMIAN di Salice Vindimian Gianluigi & C.

Cattura


Ti è sembrato utile questo articolo? Allora metti Mi Piace e non dimenticare di condividerlo sui tuoi social e se vuoi rimanere sempre aggiornato sul mondo agricolo, iscriviti alla nostra Newsletter!

Salva

Salva

Salva

52 Condivisioni

INVIACI UN COMMENTO