Il tuo carrello

Come usare BioAksxter®: GUIDA PRATICA dalla A alla Z

Come usare BioAksxter®: GUIDA PRATICA dalla A alla Z

06 marzo 2019 - BioAksxter®

BioAksxter®: guida pratica all’utilizzo

Come usare BioAksxter®?
Già in un articolo precedente vi avevamo dato qualche dritta per scegliere il prodotto più adatto alle vostre coltivazioni: “Cosa Scelgo: BioAksxter® M31 o M32?

Cosa-scelgo-Bio-Aksxter-M31-o-M32-696x348.jpg

Ora continuiamo con alcuni consigli tecnici su come usare BioAksxter®.

Come usare BioAksxter®?

È una delle domande che ci fate sempre…la risposta è semplice: in qualsiasi modo!

Una delle peculiarità di BioAksxter® è che per il suo utilizzo non bisogna utilizzare uno strumento specifico o bisogna attrezzarsi in particolar modo, ma è il prodotto che si adatta alle proprie abitudini.

Di per sé BioAksxter® può essere somministrato per via fogliare o radicale, con qualsiasi mezzo di distribuzione si abbia a disposizione.

Dosi di BioAksxter®

“In quanta acqua va diluito BioAksxter®?” Ecco, questa è un’altra delle vostre domande preferite. Vi preoccupate sempre di come calcolare la quantità di prodotto da impiegare in base all’acqua da utilizzare, ma le dosi di BioAksxter®, per quanto riguarda le linee professionali, sono calcolate in base alla superficie da trattare e non in base agli ettolitri d’acqua.

come-usare-bio-aksxter-696x338.jpg

Ribadiamo che BioAksxter® può essere diluito in qualsiasi volume d’acqua, purché sia una quantità necessaria per una distribuzione omogenea del prodotto su tutta la superficie dell’appezzamento interessato.

Se in un periodo molto secco volete utilizzare più acqua, oppure in un periodo molto umido volete utilizzare meno acqua (anche per evitare eventuali malattie e ristagni) la dose da impiegare è sempre la stessa, cioè quella consigliata per quella superficie!

“Ma allora quanto prodotto devo utilizzare???”

Beh, di questo non dovete preoccuparvi: ci pensiamo noi! Quando acquistate un prodotto BioAksxter® della gamma professionale, insieme al prodotto vi inviamo un piano d’intervento personalizzato stilato in base alle variabili del caso ed alle vostre esigenze. Nel piano d’intervento vi verranno indicate direttamente le dosi da utilizzare per ogni intervento. Perciò non dovete fare altro che seguire le indicazioni.

In caso di superfici maggiori di 50 ettari è prevista una riduzione delle dosi del 20%. Invece, per appezzamenti inferiori all’ettaro bisogna considerare che questi possono essere maggiormente soggetti all’azione di interferenze esterne (fisiche, chimiche o biologiche) e ad un maggiore effetto margine per cui le dosi aumentano – ma anche qui vi forniamo un piano d’intervento, quindi non dovete preoccuparvi di niente!

Quando usare BioAksxter®?

BioAksxter® va utilizzato durante tutto il ciclo colturale.

I trattamenti possono essere fatti con qualunque condizione meteorologica e in qualsiasi fase fenologica della coltivazione, anche durante la fioritura e la raccolta!

Per quanta riguarda la cadenza degli interventi, anche questa la troverete nel piano d’intervento personalizzato fornito insieme al prodotto.

come-si-usa-bio-aksxter2-696x536.jpg
Esempio di piano d’intervento BioAksxter®

BioAksxter® per via radicale o fogliare? Fai come vuoi!

  1. Trattamenti fogliari

Pompe a spalla, irroratrici varie, atomizzatori, etc. …potete usarli tutti!

uso-bio-aksxter-1-358x420.jpg

Pompa irroratrice: per esempio, quando fate trattamenti localizzati su colture arboree con irroratrici manuali (tipica pompa a spalla) vi consigliamo di trattare non solo la chioma delle piante ma anche di soffermarvi sul primo metro di tronco, quello a contatto con terreno. Questo perché si tratta della zona d’intersezione tra la parte aerea e quella radicale, una zona di interscambio fondamentale per il riequilibrio vegeto-produttivo.

Per chi ha una pompa irroratrice con un piccolo serbatoio (ad esempio una pompa a spalla da 20 litri) e per trattare tutto l’appezzamento ha bisogno di riempire più volte il serbatoio, basta dividere la dose consigliata per il numero delle pompe di cui si ha bisogno.

Atomizzatore, nebulizzatore e sistemi di aspersione: tutti ottimi metodi! Qualcuno potrebbe preoccuparsi del fatto che parte del prodotto si disperda nell’interfila o sul terreno…beh, in questo modo l’azione di BioAksxter® si esplicherà ancora di più, amplificando gli effetti e favorendo i processi di riequilibrio dell’intera area.

  1. Trattamenti radicali

BioAksxter® può essere applicato anche per via radicale! Ecco, ad esempio…

Fertirrigazione: può essere diluito direttamente nella vasca di fertirrigazione o nel contenitore della soluzione-madre fertilizzante, sia in sistemi di fertirrigazione proporzionale che quantitativa, sia si tratti di un sistema di distribuzione continuo che discontinuo. L’unica accortezza da tenere è che, una volta diluito BioAksxter®, si raccomanda di utilizzare la soluzione entro 7 giorni.

come-si-usa-bio-aksxter_impianto-di-fertirrigazione.jpg

Impianto di fertirrigazione

Fuori suolo: BioAksxter® è adatto in caso di coltura con e senza substrato (es. idroponica, acquaponica, aeroponica, etc.). Nei sistemi chiusi, dove c’è il riciclo della soluzione di drenaggio e non c’è una continua immissione di nuova soluzione fertilizzante, bisogna fare delle integrazioni periodiche.

come-si-usa-bio-aksxter_tipologie-di-impianti-fuori-suolo-696x271.jpg

Tipologie di impianto fuori suolo

Piccoli suggerimenti

Potete alternare le applicazioni fogliari con quelle radicali in base al periodo fenologico, oppure in base ad altri prodotti da utilizzare, anche perché BioAksxter® è miscibile con ogni altro prodotto per l’agricoltura.

Tanto per essere chiari, se per esempio siete soliti usare BioAksxter® per via radicale, ma la cadenza dell’intervento coincide con quella di un altro prodotto che va applicato esclusivamente per via fogliare, potete tranquillamente usare BioAksxter® miscelandolo a quel prodotto…e farlo per via fogliare! Semplice.

BioAksxter® M32 linea orto e giardino

Per gli hobbisti che utilizzano BioAksxter® M32 linea orto e giardino, il discorso cambia. Questo prodotto va dosato in base alla diluizione (1:500). Basta utilizzarlo sulle proprie piante ogni 7-10 giorni con:

  • un tappino ogni 4 litri d’acqua per innaffio
  • 100 ml in 50 litri d’acqua per irrigazione
  • 200 ml ogni 20 litri d’acqua per nebulizzazione/spruzzo.

In quest’ultimo caso, quando il prodotto viene concentrato (nebulizzazione/spruzzo), consigliamo di irrigare prima o dopo l’intervento per consentirne l’azione. Anche BioAksxter® M32 linea orto e giardino può essere distribuito indifferentemente per via radicale o fogliare, con qualsiasi mezzo a disposizione e con qualsiasi condizione metereologica.