Il tuo carrello

LIBERA NOS A MALO: la calamità della grandine

LIBERA NOS A MALO: la calamità della grandine

15 settembre 2020 - BioAksxter®

Oggi le chiamano bombardate o tempeste di ghiaccio, noi diremo semplicemente grandine.

Se gli antichi consideravano questo male come un segno dal cielo, ora è certamente considerato un danno indelebile alle colture, alle produzioni e… al portafoglio dell’agricoltore. Infatti, la grandine è riconosciuta come evento calamitoso, ma l’indennizzo del danno in agricoltura, secondo le normative comunitarie e nazionali sulla gestione del rischio, avviene solo quando è pari o superiore al 30% della plv.

pesche-colpite-da-grandine.jpg
Pesche colpite da grandine

La grandine è sempre stata incontrollabile nella sua manifestazione, ma in seguito ai cambiamenti climatici sono mutati anche i parametri: forma, dimensioni, velocità di caduta e traiettoria sono variate di molto, così come l’intensità, la frequenza e la distribuzione spazio-temporale (estensione e durata dell’evento). L’evento calamitoso è variato nella sua manifestazione colpendo con violenza le colture a macchia di leopardo o in ampie fasce, sempre più associato a vento e trombe d’aria, ammassando in pochi minuti uno spessore di anche 50 cm. Pochi minuti e un intero anno di lavoro in fumo…

I trattamenti con BioAksxter® consentono una maggior resistenza delle colture alle avversità. In caso di eventi climatici estremi, le piante regolarmente trattate risultano più reattive e sono in grado di riprendersi superando il danno subito. Gli interventi con BioAksxter® dopo l’evento grandigeno, rimarginano le ferite limitando fortemente l’incidenza di patologie fungine e ricostituiscono in breve tempo l’apparato vegetativo così salvaguardando le produzioni.Scarica la relazione tecnica “Eventi grandigeni: ripresa delle colture”»

uva-colpita-da-grandine.jpg
Uva colpita da grandine

Purtroppo, in questi ultimi anni, in seguito alla frequenza e all’intensità degli eventi meteo-climatici nonché al coinvolgimento di aree sempre più estese del Paese, le assicurazioni sono diventate sempre più restrittive per quanto riguarda la gestione del rischio e la stima dei danni da maltempo; di conseguenza l’assicurato non percepisce l’offerta assicurativa come effettiva tutela della propria attività agricola e non aderisce al sistema assicurativo.

Insomma, se un tempo la spinta alla sottoscrizione di una polizza era dettata prima dalla paura della grandine e successivamente dalla paura di perdere l’investimento finalizzato all’istallazione delle reti antigrandine, occorre chiedersi cosa succederà domani. Oggi è già domani e necessitano sistemi più in linea con i tempi di una multirischi, che siano effettivamente in grado di fornire al comparto agricolo la prevenzione dei danni da avversità climatiche e atmosferiche, da fitopatie, da inquinamento delle falde acquifere, dei terreni e dell’aria, ossia di garantire effettivamente il futuro dell’azienda agricola.

In tal senso il settore di ricerca sperimentale della AXS M31 ha messo a punto un sistema di protezione in grado di contrastare su larga scala gli eventi grandigeni, ma di questo ne parleremo in un prossimo articolo.

chicchi-di-grandine.jpg

Dalla banca dati europea sugli eventi estremi, le grandinate risultano aumentate del 15% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, mentre la Coldiretti nel 2020 ha dichiarato “da inizio giugno c’è stato un aumento del 127% di grandinate con danni ai raccolti per milioni” e “a giugno ce ne sono state ben 25, più del doppio dello stesso periodo dello scorso anno”.

Si chiamano chicchi di grandine, ma questi chicchi in Argentina hanno raggiunto i 23 cm di larghezza …

E poi ci sono le grandinate tardive, come quelle avvenute in Spagna che hanno danneggiato 12.000 ettari di drupacee, temibili perché non consentono alle piante di riprendersi: immaginiamo la caduta a terra di un giovane o di ottantenne, il primo si rialza, l’altro si rompe il femore e …

Grandine ed eventi estremi in aumento preannunciano situazioni che rientrano nel quadro dell’era della fame, altro che mordi la forza della natura … come invece recitano le pubblicità televisive.

M31 Agricoltura

M31 Agricoltura

Il fertilizzante naturale che migliora qualità e quantità di tutte le produzioni agricole, come frutticole, orticole, cerealicole e in vivaio.

Vedi e acquista

Contatti

Per qualsiasi informazione contattaci tramite la richiesta informazioni o chiamando al numero 0465 734591

Richiedi info

Articoli correlati

climate-smart-agriculture,4251.jpg?WebbinsCacheCounter=1
21 settembre 2022 / BioAksxter®

Agricoltura “Climate Smart”: un’agricoltura che guarda al clima che cambia

  • Aziende agricole
  • Agricoltura sostenibile e Ambiente
  • Problematiche agricole

Leggi

0-copertina-articolo,3703.jpg?WebbinsCacheCounter=1
02 dicembre 2021 / Sara Appoloni

DISASTRI IN AGRICOLTURA: annata agraria 2021

  • Aziende agricole

È giunto il momento di tirare le somme in merito all’annata agraria 2021, particolarmente colpita dalle criticità... Leggi

frutta-e-piante-esotiche-bio-aksxter-1068x703
02 luglio 2020 / BioAksxter®

Agricoltura: la grandine nel 2020

  • Aziende agricole
  • Storytelling
  • Ambiente e territorio

Leggi

reti-copertina-min-1068x604
28 maggio 2020 / BioAksxter®

Le reti in agricoltura: pro e contro

  • Aziende agricole
  • Agricoltura sostenibile e Ambiente

Leggi

copertina-bioaksxter-danni-avversita-1068x743
18 marzo 2020

Difesa da gelo, grandine, siccità ed allagamenti?

  • Aziende agricole
  • Agricoltura sostenibile e Ambiente

Leggi

copertina-1068x785
15 maggio 2019 / BioAksxter®

Sbalzi di temperatura: GLI STOP alla nostra agricoltura

  • Aziende agricole
  • Agricoltura sostenibile e Ambiente

Leggi

copertina-1068x785
21 novembre 2018 / BioAksxter®

ULTIME NOTIZIE MALTEMPO | news sempre aggiornate

  • Agricoltura sostenibile e Ambiente
  • Ambiente e territorio

Leggi

maltempo
30 agosto 2017 / BioAksxter®

Una scomoda verità. La grandine colpisce ancora!

  • Aziende agricole
  • Agricoltura sostenibile e Ambiente
  • Coltivare l'orto e il giardino

Leggi

testpic_3
19 aprile 2017 / BioAksxter®

I rischi nelle coltivazioni primaverili

  • Aziende agricole
  • Problematiche agricole

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor Leggi

Community BioAksxter®

Restiamo sempre in contatto, non perderti le informazioni sul mondo BioAksxter®.
Studi, consigli tecnici e notizie riguardanti l'agricoltura e l'ambiente. Ma non solo. Se vuoi sostenere il nostro impegno concreto di ricostruzione dell’ambiente, perché sei un agricoltore consapevole o un cittadino responsabile che guarda al futuro, entra nella community e partecipa attivamente al disinquinamento.

Facebook Instagram Youtube Twitter pinterest linkedin

Grazie

Ti abbiamo inviato un'email. Per attivare la newsletter clicca sul link che troverai nel messaggio, grazie!

close

Iscriviti alla newsletter

Annulla
close

Credits & Copyright

PROGETTAZIONE, GRAFICA, CONVERSIONE E REALIZZAZIONE SITO WEB:
www.kumbe.it

MATERIALE FOTOGRAFICO E MULTIMEDIALE:
AXS M31 e relativi proprietari

TESTI:
AXS M31


© Copyright AXS M31 di Zambanini Silvana
É assolutamente vietato copiare e/o riprodurre anche solo in parte qualsiasi contenuto senza previa esplicita autorizzazione.

close

Grazie

Il suo messaggio è stato spedito correttamente.

close
Nascondi video
Chiudi Registrati

Oppure accedi

Password dimenticata?

Chiudi

Recupero password


Chiudi
close