Il tuo carrello

Coltivazione dei kiwi: batteriosi e nuove problematiche

Migliorare e preservare la produttività di colture di kiwi affette da batteriosi

Dedicato a tutti i produttori di kiwi che desiderano migliorare e preservare la produttività, in particolar modo a tutti coloro che cercano una soluzione alla batteriosi.

Coltivare il kiwi con BioAksxter® rende la coltura molto più redditizia e mette al riparo l’agricoltore dalle incalzanti problematiche e dalle gravi perdite che da esse derivano. Negli ultimi anni le gelate invernali, la proliferazione incontrollata di nematodi e marciumi radicali e, non ultima, la cosiddetta batteriosi del kiwi ostacolano la produttività e minacciano seriamente la coltivazione. Apparentemente, questi problemi non sembrano correlati tra loro, ma in realtà hanno le stesse cause: l’impoverimento del terreno e la perdita delle autodifese della pianta.

E’ stato reso noto che l’impiego di BioAksxter® su colture di kiwi affette da batteriosi e da altre patologie resistenti è l’unica soluzione, perché, riequilibrando la fauna microrganica del terreno e potenziando la programmatica primaria della pianta, crea le condizioni basilari per la risoluzione dei seguenti problemi:

Batteriosi

L’azione antibatterica, antifungina e antivirale di BioAksxter® si dimostra altamente efficace sia nel prevenire la diffusione degli attacchi batterici sia nel contenere e bloccare la proliferazione della malattia negli impianti già danneggiati:
- nelle varietà a polpa gialla gravemente colpite, la diffusione della malattia si è bloccata e i ricacci delle piante capitozzate sono rimasti sani, nonostante le forti precipitazioni autunnali;
- frutteti siti nelle aree focolaio della malattia trattati con BioAksxter®, non hanno subito attacchi batterici significativi, neanche negli appezzamenti adiacenti a quelli gravemente infettati.

Danni da freddo

L’aumento delle autodifese e la maggior capacità di programmazione della pianta aumentano la resistenza al gelo ed in caso di danno la fruttificazione rimane elevata:

  • impianti var. hayward con perdita del 50-55% delle gemme a frutto, hanno sviluppato un maggior numero di infiorescenze; il raccolto si è mantenuto tra i 250 e i 300 qli per ettaro;
  • frutteti con perdita delle gemme del 70-80% si sono contraddistinti per l’elevata capacità di autorigenerazione con evidente sviluppo regolare dei germogli secondari, assenza di fenomeni di accartocciamento e deformazione fogliare, sviluppo equilibrato della vegetazione.

Moria delle piante e stanchezza del terreno

Il riequilibrio della fauna microrganica e la rigenerazione del terreno risolvono progressivamente i problemi di stanchezza riducendo la moria delle piante, la presenza di nematodi e le patologie radicali:

  • nelle coltivazioni con una moria di piante da marciumi e malattie radicali intorno al 5-10% annuo, il fenomeno si è ridotto all’1-2% già dopo un anno di trattamento;
  • frutteti scarsamente produttivi, perché coltivati su terreni stanchi e con presenza di nematodi, sono ritornati a livelli produttivi ottimali;
  • ristoppi su terreni già coltivati da 25-30 anni si sono distinti per omogeneità, rapido  sviluppo vegetativo ed anticipo dell’entrata in produzione.

Il consiglio per continuare a coltivare con successo il kiwi è prevenire queste gravi problematiche trattando con BioAksxter® in maniera estensiva, regolare e costante; nel caso di impianti già colpiti dalla batteriosi, intervenire tempestivamente con BioAksxter® per contenere la diffusione della malattia e favorire i processi di rigenerazione.

Altri consigli tecnici
Coltivazione dei kiwi: batteriosi e nuove problematiche

Prodotti per l'agricoltura

I prodotti BioAksxter® non sono semplicemente concimi biologici ad altissima concentrazione, ma soprattutto formulazioni in grado di potenziare ogni tipo di coltura e di terreno.

Acquista

Community BioAksxter®

Restiamo sempre in contatto, non perderti le informazioni sul mondo BioAksxter®.
Studi, consigli tecnici e notizie riguardanti l'agricoltura e l'ambiente. Ma non solo. Se vuoi sostenere il nostro impegno concreto di ricostruzione dell’ambiente, perché sei un agricoltore consapevole o un cittadino responsabile che guarda al futuro, entra nella community e partecipa attivamente al disinquinamento.

Facebook Youtube Twitter pinterest linkedin

Grazie

Ti abbiamo inviato un'email. Per attivare la newsletter clicca sul link che troverai nel messaggio, grazie!

close

Iscriviti alla newsletter

Annulla
close

Credits & Copyright

PROGETTAZIONE, GRAFICA, CONVERSIONE E REALIZZAZIONE SITO WEB:
www.kumbe.it

MATERIALE FOTOGRAFICO E MULTIMEDIALE:
AXS M31 e relativi proprietari

TESTI:
AXS M31


© Copyright AXS M31 di Zambanini Silvana
É assolutamente vietato copiare e/o riprodurre anche solo in parte qualsiasi contenuto senza previa esplicita autorizzazione.

close

Grazie

Il suo messaggio è stato spedito correttamente.

close
Nascondi video
Chiudi Registrati

Oppure accedi

Password dimenticata?

Chiudi

Recupero password


Chiudi
close