Il tuo carrello

I rischi nelle coltivazioni primaverili

I rischi nelle coltivazioni primaverili

19 aprile 2017 - BioAksxter®

Gelate e nevicate invernali – fatturato raddoppiato

Soltanto un paio di mesi fa gli agricoltori e le industrie contavano i danni causati dalle gelate e nevicate invernali che hanno messo a dura prova le regioni del Sud Italia. Un’ondata di gelo ha colpito soprattutto le zone della Puglia dove sono andate distrutte migliaia di ettari di ortaggi invernali prossimi alla raccolta.

Le uniche colture che hanno retto sono state quelle coltivate con BioAksxter®®, tanto che le aziende agricole che hanno impiegato il fertilizzante BioAksxter®® hanno perfino raddoppiato il ricavato dalle partite vendute a blocco.

Ovvio, dopo 8 gelate e 2 nevicate essere certi di raccogliere le intere partite perfette, mentre sul mercato non c’erano più finocchi, fa una differenza sostanziale! Per approfondire, puoi leggere il nostro articoloOrtaggi invernali dopo 8 gelate e 2 nevicate!

Ed ecco che siamo in primavera…

La grandine colpisce ancora…

In Emilia Romagna i campi colpiti dalla grandine ed è già iniziata la conta dei danni. Molti coltivatori sono in ginocchio, in particolare, i produttori di albicocche, il frutto che è stato maggiormente danneggiato dai chicchi di ghiaccio, in quanto proprio in questo periodo si stava sviluppando dopo la recente fioritura. Problemi anche per la vite che si trova ai primi stadi vegetativi con tralci ancora dalla consistenza erbacea e di conseguenza estremamente fragili e più soggetti a rottura.

albicocche-grandine.jpg

Le gelate primaverili. Le frutticole si vestono di ghiaccio

In Trentino Alto Adige la fioritura dei meli quest’anno è stata in netto anticipo e le consuete gelate primaverili non si sono fatte aspettare, anche se le statistiche riferite agli ultimi quattro anni parlano di fioritura sempre più anticipata con un maggior rischio di danni per le gelate. Di notte il termometro è sceso sotto lo zero quasi su tutto il territorio ed i frutticoltori hanno già azionato gli impianti antibrina.

gelate-1024x768_2.jpg
Trattamento antibrina

Irrigazione antibrina come funziona?

Il metodo antibrina consiste nell’irrigare le colture con lo scopo di formare il ghiaccio sui fiori, fogli e germogli. Il ghiaccio, per una reazione fisica (passaggio da un corpo liquido a un corpo solido), funge da coperta termica, mantenendo la vegetazione sempre attorno a zero gradi. Però per azionare queste pompe è necessaria una notevole quantità di acqua, che non è sempre disponibile!

Benvenuti ai tropici!

Consideriamo soprattutto che quest’inverno ha portato poca neve e la primavera è stata molto avara di precipitazioni. Infatti in tutto il Nord Italia, ma anche al Centro, le aziende agricole stanno già facendo i conti con la siccità. Sull’argomento vedi il nostro articolo Emergenza siccità Italia: come ridurre le irrigazioni?

Ricapitolando … Gelate improvvise, pochissime precipitazioni, grandinate… Gli effetti sulle colture sono spesso devastanti, non solo per il danno arrecato nell’immediato, ma anche per le ripercussioni che possono protrarsi nel tempo.

grandine-big-beta-2-696x392.jpg

Come limitare i danni da grandine, gelo e vento?

Innanzitutto, l’inibizione delle autodifese immunitarie della pianta in risposta allo stress subito e le lesioni meccaniche ai tessuti vegetali che favoriscono l’ingresso dei patogeni (funghi, virus e batteri). Inoltre, la defogliazione, la cicatrizzazione delle ferite e la ricostruzione dell’apparato fogliare comportano un’alterazione del programma di crescita e di sviluppo della pianta, quindi, una riduzione della maturazione delle bacche e dei frutti, della differenziazione delle gemme e della lignificazione di rami e tralci.

L’impiego di BioAksxter® limita considerevolmente i danni da grandine, gelo e vento. La sua proprietà antisettica disinfetta le ferite evitando le infezioni fungine e batteriche e la diffusione di malattie particolarmente pericolose come, ad esempio, il colpo di fuoco batterico.

La sua azione antistress fa sì che la pianta mantenga le autodifese. La pianta trattata si riprogramma molto più rapidamente e pertanto il ricaccio della vegetazione avviene più velocemente, a vantaggio di tutte le altre funzioni metaboliche.

pinot-grigio-2-anno-tratt-696x468.jpg

“Il tempismo è la chiave del successo”

Le colture trattate con BioAksxter®, anche se fortemente danneggiate raggiungono ugualmente risultati eccellenti:

  • In viticoltura, lo sviluppo della botrite successivo alla lesione degli acini rimane circoscritto, mentre la maturazione fenolica viene raggiunta al pari delle colture non danneggiate
  • Le coltivazioni orticole si rigenerano, ricostituendo in breve tempo l’apparato vegetativo e raggiungendo la piena capacità produttiva
  • nelle colture vivaistiche frutticole, viticole e ornamentali anche le ferite più profonde sugli organi legnosi rimarginano rapidamente e in maniera completa, evitando la formazione di calli anomali e di necrosi che impongono la declassazione della pianta e che potrebbero pregiudicare la soddisfazione dei loro clienti
  • In generale, tutte le colture arboree riescono a completare la differenziazione e la maturazione delle gemme evitando danni che si ripercuoterebbero anche sull’annata successiva

Per limitare i danni da vento e grandine è importante intervenire tempestivamente dopo l’evento meteorologico: minore sarà il tempo intercorso dall’inizio della fase di stress ed il trattamento, minori saranno i tempi necessari al recupero della coltura.

Nonostante le problematiche relative al clima mutevole: grandinate, gelate e sbalzi termici, con BioAksxter® si può contare su produzioni costanti e coltivazioni redditizie.

Qualora tu volessi ottenere ancora più informazioni sull’argomento, continua con questo articolo “Come proteggere le piante dal freddo e dalle gelate primaverili?“, dove si parlerà anche delle candele antigelo.

Contatti

Per qualsiasi informazione contattaci tramite la richiesta informazioni o chiamando al numero 0465 734591

Richiedi info

Articoli correlati

frutta-e-piante-esotiche-bio-aksxter-1068x703
15 settembre 2020 / BioAksxter®

LIBERA NOS A MALO: la calamità della grandine

  • Aziende agricole
  • Agricoltura sostenibile e Ambiente

Leggi

candele-antigelo
28 aprile 2017 / BioAksxter®

Come proteggere le piante dal freddo e dalle gelate primaverili?

  • Aziende agricole
  • Problematiche agricole

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor Leggi

Community BioAksxter®

Restiamo sempre in contatto, non perderti le informazioni sul mondo BioAksxter®.
Studi, consigli tecnici e notizie riguardanti l'agricoltura e l'ambiente. Ma non solo. Se vuoi sostenere il nostro impegno concreto di ricostruzione dell’ambiente, perché sei un agricoltore consapevole o un cittadino responsabile che guarda al futuro, entra nella community e partecipa attivamente al disinquinamento.

Facebook Youtube Twitter pinterest linkedin

Grazie

Ti abbiamo inviato un'email. Per attivare la newsletter clicca sul link che troverai nel messaggio, grazie!

close

Iscriviti alla newsletter

Annulla
close

Credits & Copyright

PROGETTAZIONE, GRAFICA, CONVERSIONE E REALIZZAZIONE SITO WEB:
www.kumbe.it

MATERIALE FOTOGRAFICO E MULTIMEDIALE:
AXS M31 e relativi proprietari

TESTI:
AXS M31


© Copyright AXS M31 di Zambanini Silvana
É assolutamente vietato copiare e/o riprodurre anche solo in parte qualsiasi contenuto senza previa esplicita autorizzazione.

close

Grazie

Il suo messaggio è stato spedito correttamente.

close
Nascondi video
Chiudi Registrati

Oppure accedi

Password dimenticata?

Chiudi

Recupero password


Chiudi
close