Il tuo carrello

La qualità dell’olio extravergine di oliva

La qualità dell’olio extravergine di oliva

26 ottobre 2016 - BioAksxter®

La qualità dell’olio extravergine d’oliva è fatta di sensazioni e numeri. Sensazioni in quanto il migliore olio extravergine d’oliva si percepisce all’assaggio tramite note di fruttato, amaro, piccante, considerati attributi positivi di questo prodotto. Ma anche tramite numeri che si ricavano da analisi specifiche basate su indici standardizzati e normati dalla legge.

Olivicoltura-con-BioAksxter-qualit-olio.jpg

Parametri chimici per valutare la qualità dell’olio extravergine d’oliva

È, infatti, importante analizzare i parametri chimici principali che contribuiscono a valutare la qualità dell’olio extravergine d’oliva . Acidità, numero di perossidi e polifenoli sono indicatori fondamentali che esprimono non solo la gradevolezza al palato dell’olio ma anche il suo valore nutrizionale. Non a caso l’olio extravergine di oliva è considerato uno degli elementi fondanti della dieta mediterranea, con notevoli proprietà nutraceutiche deviranti dal contenuto di antiossidanti, vitamine, minerali, etc.

Raccolta-olive.jpg

Polifenoli

I polifenoli nell’olio extravergine di oliva sono uno dei parametri più importanti per la determinazione della qualità dello stesso. Dal punto di vista chimico, tali sostanze (dette anche biofenoli) prevengono le reazioni di ossidazione, sono quindi degli antiossidanti e contribuiscono alla stabilità dell’olio nel tempo ritardando la denaturazione degli acidi grassi in esso presenti e, quindi, il suo irrancidimento.

Da qui, discende anche la capacità dei polifenoli di svolgere un ruolo fondamentale per la nostra alimentazione; numerosi studi attestano, infatti, la funzione attiva dei fenoli come sostanze antiossidanti (proteggono le cellule dai danni causati dai radicali liberi), antitumorali, antitrombiniche (inibisce la coagulazione del colesterolo cattivo – LDL) ed antinfiammatorie.
Inoltre, i polifenoli influenzano le caratteristiche organolettiche degli oli, determinando l’aroma fruttato ed il gusto piccante o amaro caratteristico dell’olio extravergine d’oliva.

acidita-olio-extra-vergine.jpg

Acidità

L’acidità dell’olio extravergine d’oliva viene determinata mediante analisi di laboratorio (titolazione acido-base) e non è facilmente percepibile a livello organolettico.

Per legge il limite di acidità per un olio extravergine di oliva è 0,8%, ma in un olio extravergine d’oliva di qualità i valori sono decisamente più bassi (0,1-0,3%). Valori superiori spesso indicano problemi insorti durante la filiera produttiva (olive troppo mature, attaccate dalla mosca, etc.) e sono sovente accompagnati da difetti sensoriali (in particolare note di avvinato, legno o muffa). Un basso grado di acidità nell’olio extravergine di oliva è condizione necessaria per attestare l’elevato livello qualitativo dello stesso.

produzione-olio-oliva-frantoio-696x392.jpg

Perossidi

Anche i perossidi dell’olio extravergine d’oliva vengono determinati tramite analisi di laboratorio ed indicano un’alterazione di tipo ossidativo, sinonimo di degradazione ed invecchiamento.

A norma di legge il limite relativo al numero di perossidi in un olio extravergine d’oliva è 20, al di sopra del quale l’olio è considerato lampante quindi di bassa qualità. L’unità di misura dei perossidi si esprime in meq O2/kg (milliequivalenti di ossigeno attivo per Kg di olio); concetto un po’ complicato ma l’importante è sapere che il valore è giudicato buono se al di sotto di 12, ottimo al di sotto del 7.

Un elevato numero di perossidi evidenzia un processo di ossidazione già avviato ed irreversibile; il risultato è la progressiva degradazione di molti composti fondamentali per la nostra alimentazione (vitamine, polifenoli, etc.) oltre al graduale irrancidimento dell’olio che diviene anche sgradevole al gusto.

raccolta-olive-qualita-696x464.jpg

Acidità, polifenoli, perossidi presenti nell’olio extravergine d’oliva sono parametri oggettivi che consentono di dare peso e quantità ad imprescindibili caratteristiche di un olio di alta qualità. Se vuoi approfondire, leggi questo articolo “Coltivazione olivo: nessun altro olivicoltore ha raggiunto questi risultati”

L’impiego di BioAksxter® ha dimostrato la capacità di questa innovativa tecnologia di apportare significative migliorie alla resa ed alla qualità dell’olio estratto. Tali miglioramenti sono comprovati, oltre che dal riscontro all’assaggio, anche da un riscontro quantitativo ottenuto tramite analisi effettuate sui parametri suddetti.

M31 Agricoltura

M31 Agricoltura

Il fertilizzante naturale che migliora qualità e quantità di tutte le produzioni agricole, come frutticole, orticole, cerealicole e in vivaio.

Vedi e acquista

Contatti

Per qualsiasi informazione contattaci tramite la richiesta informazioni o chiamando al numero 0465 734591

Richiedi info

Casi di successo

Valerio, produttore di olio

Valerio, produttore di olio

Dettagli

Articoli correlati

copertina-1068x785
27 giugno 2018 / BioAksxter®

Xylella: la congrega degli scientisti moderni

  • Agricoltura sostenibile e Ambiente
  • Ambiente e territorio
  • Problematiche agricole

Leggi

concimazione-olivo-4-e1567592131435
04 aprile 2018 / BioAksxter®

Concimazione dell’olivo: come, quando e perché?

  • Aziende agricole

Leggi

vigneto-e-oliveto-1068x712
29 novembre 2017 / BioAksxter®

Coltivazione di Olivo e Vite: come mantenere costante la produzione?

  • Aziende agricole

Leggi

testpic_3
20 febbraio 2017 / BioAksxter®

Coltivazione olivo: nessun altro olivicoltore ha raggiunto questi risultati

  • Aziende agricole

Leggi

testpic_3
15 novembre 2016 / BioAksxter®

Il trattamento PREINVERNALE avvantaggia le produzioni

  • Aziende agricole
  • Coltivare l'orto e il giardino

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor Leggi

testpic_3
12 ottobre 2016 / BioAksxter®

Xylella Fastidiosa: come si combatte

  • Aziende agricole
  • Problematiche agricole

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor Leggi

testpic_3
05 ottobre 2016 / BioAksxter®

Emergenza Xylella in Puglia

  • Aziende agricole
  • Problematiche agricole

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor Leggi

Community BioAksxter®

Restiamo sempre in contatto, non perderti le informazioni sul mondo BioAksxter®.
Studi, consigli tecnici e notizie riguardanti l'agricoltura e l'ambiente. Ma non solo. Se vuoi sostenere il nostro impegno concreto di ricostruzione dell’ambiente, perché sei un agricoltore consapevole o un cittadino responsabile che guarda al futuro, entra nella community e partecipa attivamente al disinquinamento.

Facebook Youtube Twitter pinterest linkedin

Grazie

Ti abbiamo inviato un'email. Per attivare la newsletter clicca sul link che troverai nel messaggio, grazie!

close

Iscriviti alla newsletter

Annulla
close

Credits & Copyright

PROGETTAZIONE, GRAFICA, CONVERSIONE E REALIZZAZIONE SITO WEB:
www.kumbe.it

MATERIALE FOTOGRAFICO E MULTIMEDIALE:
AXS M31 e relativi proprietari

TESTI:
AXS M31


© Copyright AXS M31 di Zambanini Silvana
É assolutamente vietato copiare e/o riprodurre anche solo in parte qualsiasi contenuto senza previa esplicita autorizzazione.

close

Grazie

Il suo messaggio è stato spedito correttamente.

close
Nascondi video
Chiudi Registrati

Oppure accedi

Password dimenticata?

Chiudi

Recupero password


Chiudi
close